Seva incontra: Chiara Montanari

L’Antartide, metafora del mondo contemporaneo

SEVA incontra Chiara Montanari: L’Antartide, metafora del mondo contemporaneo

 

“Life explorer”. Cosi si definisce Chiara Montanari, ingegnere ed esploratrice di origine toscana con all’attivo ben cinque missioni nel continente antartico, nelle quali è anche stata Expedition Leader. Un ruolo non facile data la complessità di gestire team multiculturali e con diverse competenze in un ambiente estremo come l’Antartide, dove avere piani definiti è chiaramente utile ma gli imprevisti sono all’ordine del giorno.

[L'Antartide è terreno di molti studi scientifici, tra i quali quelli legati al cambiamento climatico: da lì arrivano le carote di ghiaccio che permettono le misurazioni sulla CO2 fino a 800000,00 anni fa.]

La sua grande esperienza in questo continente e la capacità di adattamento alle situazioni e alle difficoltà la rendono una persona in grado di raccontare al meglio i mutamenti che vediamo attorno a noi tutti i giorni e consigliare il giusto mindset, come dice lei, per affrontarli, ovviamente senza avere mai paura ma sempre con grande fiducia.

Attualmente Chiara si occupa di consulenza e coaching, aiutando le persona a sviluppare il “mindset antartico”, un approccio sviluppato insieme al professor Gianluca Bocchi,  oltre a tutto questo è speaker di Tedx e ha pubblicato qualche anno fa il suo libro “Cronache dai ghiacci” dove racconta appunto la sua fantastica esperienza.

Attraverso la risposta alle nostre domande ha provato a raccontare tutto questo e molto altro.